Carrello vuoto

INCHIOSTRI D'AUTORE A CAFFE'  

Un viaggio fra libri, lettere e tavolini di caffè

 

♣ Caffe' Letterari e scrittori in Italia

Fra le tante iniziative culturali promosse dalla libreria Grandangolo la più rilevante e duratura nel tempo è stata la mostra “Inchiostri d’autore a caffè” nata nel 2004 da un sodalizio tutto modenese fra la Libreria Grandangolo e Luca Bonacini in quegli anni proprietario dello storico Caffè dell’Orologio,man mano ampliata e approfondita, è stata esposta in occasioni di varie manifestazioni culturali nel corso di alcuni anni.
La mostra, nata con l’intento di indagare sullo stretto rapporto esistente fra letteratura e caffè sia come sostanza che come luogo di ritrovo,si componeva di documenti,riviste,libri ,fotografie, autografi attinenti la storia dei principali caffè italiani in cui si evidenziava la loro importanza, come luogo di ritrovo, per la nascita di movimenti politici, artistici e letterari che fortemente hanno influenzato la storia del nostro paese. Una mostra quindi sul caffè, sui caffè,sull'universo umano dei frequentatori dei caffè, sulle parole scritte a caffè, sulle idee pensate a caffè, sulla nostra letteratura e sulla nostra poesia tante volte scritta e cancellata su quei tavolini di marmo. Seguire, riscoprire quella nera traccia che dall'immaginario e illuministico "Caffè" del Verri, ci conduce al rinnovamento dei macchiaioli al Caffè Michelangelo,alle serate del Caffè Aragno, alle nuove radici letterarie del novecento italiano fra i tavolini del Caffè delle Giubbe Rosse fino agli ultimi fuochi del Caffè Rosati. E' un possibile diverso modo di riscoprire la nostra storia civile e letteraria da una angolatura solo apparentemente secondaria.
L'itinerario della mostra si articolava come un viaggio: dall'arrivo del caffè in Europa (sostanza quasi misteriosa) alle prime settecentesche botteghe di caffè, allo splendore architettonico dei caffè del primo ottocento a quello letterario e artistico dei caffè a cavallo fra ottocento e novecento per concludersi con gli odierni e asettici bar.
Particolarmente rilevante era la ricca raccolta di autografi inediti che copriva tutto il panorama letterario italiano del novecento e in particolare gli autografi scritti direttamente dai caffè o i libri in edizione originale in cui si evidenziavano brani inerenti il caffè e i caffè. Le sequenze letterarie, le descrizioni, le poesie riportate volevano trasmettere l’ intimo personale rapporto vissuto del caffè come sostanza o come luogo specifico ricercato nell'opera dei vari autori presenti con i loro significativi autografi .
La mostra fu ideata con un allestimento snello per essere esposta direttamente negli storici caffè letterari molti dei quali aderirono con entusiasmo all'iniziativa.

 

La mostra era costituita da stampe, grida, libri, riviste, fotografie, lettere, una corposa raccolta di libri in prima edizione, una sezione di cartoline, biglietti, pensieri -tutti autografi- di protagonisti del Novecento, un’ampia bibliografia antica e moderna sui caffè storici italiani e quant'altro la nera sostanza abbia potuto stimolare la mente umana.

  • libri con antiche descrizioni botanico-naturalistiche del caffè
  • grida e disposizioni di ordine pubblico nelle -botteghe di caffè-
  • stampe e fotografie dell'epoca di interni ed esterni di caffè
  • la prima edizione originale a libro del raro periodico del Verri "Il Caffè"
  • i giornali coevi ,con incisioni ,per le inaugurazioni del Caffè Pedrocchi e del Caffè Vassallo di Torino
  • una lettera bolognese dell'agosto 1848 che descrive l'insurrezione dell'otto agosto nata proprio nel Caffè Stelloni di Bologna
  • lettere autografa (1866) di Federico Zandomenichi che indica come proprio recapito il Caffè Michelangelo di Firenze
  • un menù (1912) del Caffè Cova di Milano con rigo autografo musicale di Franz Lehar
  • una lettera autografa (1919) di Marinetti che dà convegno al Caffè San Pietro di Bologna per la costituzione dei fasci futuristi bolognesi
  • composizioni futuriste di Depero per Campari
  • volantini di spettacoli patafisici tenuti a caffè
  • prima (1914) ed unica edizione (estremamente rara) di "Canti orfici " di Dino Campana
  • "Alchimismi lirici" di Ardengo Soffici ecc..
  • Una foto del Vate con autografo da neonobilitato -D'Annunzio di Montenevoso-
  • Autocaricatura -firma di Giovannino Guareschi (1953)
  • Vellani Marchi che ritrae Zavattini.
  • Cartoline scritte da Calvino studente alla famiglia
  • Una poesia inedita (Parigi,1948) di Filippo de Pisis
  • Epigramma di Pasolini
  • Pirandello nel quale chiede un distintivo fascista per presenziare ad una sua inaugurazione a Parigi
  • Malaparte con una divertente lirica in latino all'amico scrittore Mario Puccini
  • Versi autografi di Quasimodo,Montale,Ungaretti
  • Lettere autografe inedite di Carrà, Savinio, Elsa Morante, Ada Negri, Gianna Manzini, Grazia Deledda, Natalia Ginzburg, Amalia Guglielminetti, Guido Gozzano, Carducci, Luzi, Thayaht, Pascoli.....
  • Numerosi libri in prima edizione di Comisso, Calvino, Moscardelli, Longanesi, Loria, Aldo Rossi, Flaiano, Montanelli, Chiara, Pasolini, OrioVergani, Penna, DePisis, AttilioBertolucci, Goldoni, Parini, Palazzeschi, Paronchi, Gadda, Rosai, Carrieri, Valentino Bompiani, Soldati, Cardarelli, Arbasino, Pratolini.....in cui si evidenziano frasi,citazioni,passaggi dove il caffè è protagonista.

 

♣ Inchiostri d'autore a caffè

 Cronistoria della mostra itinerante di scritti autografi di importanti scrittori e poeti

  • Caffè dell’Orologio, Modena 25 settembre- 21 ottobre 2004
  • Caffè San Carlo,Torino 30 ottobre-23 novembre 2004
  • Caffè Fiorio,Torino
  • Gran Caffè Giubbe Rosse, Firenze 4 dicembre 2004- 6 gennaio 2005
  • Confetteria Cova, Milano 8 gennaio - 2 febbraio 2005
  • Caffè San Marco,Trieste 5 febbraio – 7 marzo 2005
  • Caffè Pedrocchi, Padova 12 marzo – 13 aprile 2005
  • Gran Caffè Gambrinus, Napoli 16 aprile- 22 maggio 2005
  • Caffè Greco, Roma 28 maggio- 28 giugno 2005

 

 

  La mostra, notevolmente ampliata, ha poi soggiornato:

  • 2005 “Inchiostri d’autore a caffè”  - Chiesa Anglicana di Alassio 30 giugno – 15 luglio 2005
  • 2006 “Quella nera traccia”  - Chiostro di Santa Paola in Mantova 6 - 10 settembre 2006
  • collaterale al Festival della Letteratura di Mantova 2007 “Il caffè un luogo della mente”
  • Caffè Gemmi di Sarzana 29 agosto – 2 settembre 2007 collaterale al Festival della Mente di Sarzana
  • 2008 “Caffè letterari e scrittori in Italia”
  • Parigi (Marais) Espace des Blancs Manteaux 1-3 febbraio 2008
  • Festa del libro e delle culture italiane

 


Ed infine per saperne di più:

  • Paolo Salvarani "All'aroma di caffè" - breve rassegna dei locali storici in Italia - in “ Charta” anno XIV gennaio-febbraio 2005
  • Paolo Salvarani "Un viaggio fra libri e tavolini di caffè" in “Incontri” n° 90 ottobre-dicembre 2006
  • Paolo Salvarani "C'era una volta il caffè letterario" in “Leggere Tutti” n° 28 aprile 2008
Vai all'inizio della pagina