220603__dsc05308.jpg
220603__dsc05308.jpg 220603__dsc05309.jpg

Grida Marchese Benedetto Estense Selvatico Privazione Beni Diritti Montese 1722

Grida,

 

"Noi Andrea Dioniso Nari, Carlo Barbieri, e Borso Santagata, Consiglieri di Giustizia di Sua Altezza Serenissima

Essendosi il già Marchese, et ora Co[nte] Benedetto Salvatico renduto contumace alla citazione, et intimidazione fattali, mediante la sottonotata Stampa delli 14 cadente, col non essersi presentato avanti di noi il termine, che gli prescrivessimo, et avendo ad instanza del Sindico della Serenissima Ducal Camera ordinata [...] tanto rispetto all'incamerazione del Marchesato di Montese, anche in pregiudizio de' di lui Figli, et discendenti, quanto rispetto alla confiscazione de' Beni [...]"

Prezzo di vendita100,00 €

Descrizione

Per Bartolomeo Soliani Stampator Ducale, Modena 1722; testo su due colonne; margini alla forma. Bel capolettera xilografico. Cm 53,5x43,5.

 

Condizioni di conservazione

Buone condizioni con tracce d'uso, normali pieghe di conservarzione, minime bruniture e qualche piccola lieve ombra di gora di vecchia umidità; alcuni piccoli marginali strappetti; piega centrale di conservazione con poche minime mancanze restaurate al retro (vedi foto).

 

Rara e molto interessante, con ricostruzione delle motivazioni che hanno portato alla condanna del Conte Benedetto Salvatico Estense. Per le sue azioni fraudolente e disoneste gli furono sollevati, oltre al cognome Estense e alla possibilità di fregiarsi di stemmi e titoli a esso legati, anche il marchesato di Montese e altri beni ricevuti dal Duca di Modena.

 

SC03.D17903 N

Vai all'inizio della pagina